logo del Centro di Ricerca e Sviluppo sull'E-Content - CReSEC
un donatore moltiplica la vita
piazza virtuale Campagna nazionale donazione trapianto organi tessuti cellule 2012
Premio Moltiplica la vita 10 dicembre 2012:
con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Attività 2012

Conferenza Stampa "Un donatore moltiplica la vita"

Giovedì 24 maggio 2012, presso il Ministero della Salute, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Campagna nazionale donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule 2012, "Un donatore moltiplica la vita", realizzata dal Ministero, in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti, il CReSEC dell'Università di Roma Tor Vergata e le principali Associazioni di volontari e pazienti di settore.

Il Ministro Renato Balduzzi ha aperto i lavori, spiegando l'attuale situazione italiana dei trapianti.

Alessandro Nanni Costa, Direttore del CNT, ha illustrato i dati relativi alle attività di donazione e di trapianto in Italia, la cui stima è di quasi 24 donatori di organi per milione di abitanti, ponendoli a confronto con il contesto europeo.

Daniela Rodorigo, Direttore della Direzione generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali, ha parlato delle modalità della campagna di comunicazione 2012, presentando la piazza virtuale e le attività internet connesse.

Al termine della conferenza stampa sono stati assegnati i riconoscimenti del Premio “Amici della vita 2012”, destinato a singoli individui oppure a strutture o enti che si sono distinti nell’ambito delle attività e della promozione della cultura della donazione e del trapianto di organi e tessuti.

Il premio è stato ritirato dal Dott. Marco Vigna, responsabile dell'Emergenza Urgenza 118, dal Generale di Brigata Aerea Luca Goretti per il Ministero della Difesa e dal caporedattore Francesco Marabotto per l'Agenzia ANSA.

In luogo del Dott. Alessandro Ricchi e della sua équipe, ha ritirato il premio il fratello, il Dott. Alberto Ricchi. Giampiero Maccioni, Presidente dell'Associazione Sarda Trapianti, nonché paziente trapiantato di cuore dal Dott. Ricchi, ha portato la sua testimonianza.

Una menzione speciale riguarda la Dott.ssa Isabella Sturvi (già dirigente medico del Ministero della Salute, poi direttore dell'Ufficio donazione sangue, organi, tessuti e cellule), il cui riconoscimento è stato ritirato dal marito, il Dott. Pio Pace, dirigente medico del Ministero della Salute.